Home » Faber

FABER, il test di screening per le allergie IgE-mediate:
uno strumento preciso, completo, unico e potente

 

FABER Logo

FABER test è il più attuale e completo strumento diagnostico oggi disponibile per la diagnosi di al-lergia. Nasce dalle conoscenze più avanzate nel campo della nanotecnologia per il dosaggio delle IgE specifiche e utilizza allergeni molecolari ed estratti allergenici.
Il FABER test valuta 122 molecole allergeniche e 122 estratti allergenici provenienti da 123 diverse fonti allergeniche:
• acari e altri artropodi e insetti
• polline di erbe (artemisia, parietaria, ambrosia, plantago etc.)
• polline di graminacee
• polline di alberi (cipresso, olivo, platano, noc-ciolo, betulla, ontano, etc)
• epiteli di animali (cane, gatto, cavallo, topo)
• muffe e lieviti (Alternaria, Aspergillus, Penicil-lium, Candida, Tricophyton)
• alimenti animali (latte, uovo, pesce, crostacei, carni, molluschi etc)
• alimenti vegetali (grano, mais, pesca, mela, ki-wi, soia, arachidi, noce, nocciola, pomodoro, fragola, legumi etc)
• veleni d’insetti pungitori (api e vespe)
• latex
FABER test può essere eseguito a qualunque età, dai neonati alle persone anziane.
È necessario il prelievo di una piccola quantità di sangue, senza necessità di digiunare o sospendere farmaci, anche quelli dell’allergia.
Contrariamente ai test cutanei, si può eseguire anche in presenza di dermatiti diffuse (es. ortica-ria, eczema).

Quando è consigliato il test FABER?

    • In caso di sintomi riferibili ad una allergia come rinite, congiuntivite, asma, orticaria, eczema, reazioni ad alimenti anche con diarrea e dolori addominali, ad insetti o al latex.
    • Quando più sintomi si associano allo stesso tempo e sono causati da diversi fattori scatenanti.
    • Nel caso di diete di restrizione senza successo e si cerchi di evitare l’esposizione agli allergeni senza riuscire a stare meglio.
    • Se in una famiglia ci sono altri che soffrono di allergia.
    • Per sapere se si soffre di allergia prima di viaggiare, cominciare una nuova attività lavorativa o nel tempo libero.
    • In caso di IgE totali o eosinofili elevati.
    • Per dedcidere di fare un vaccino per l’allergia.
  • Per fare uno screening periodico per la diagnosi precoce.